TRA ARTE & DOCUMENTAZIONE – corso di fotografia

corso_Fermo2015

TRA ARTE E DOCUMENTAZIONE”

Inizio corso: lunedì 26 gennaio

Presentazione del corso: venerdì 23 gennaio, in margine alla conferenza su “Fotografia e pittura, conflitti e contaminazioni nella storia e nel contemporaneo” ***

Un nuovo corso di fotografia è in partenza presso il Fotocineclub Fermo, la prima lezione è in programma lunedì 26 gennaio alle 21,30 nella sede di contrada Girola (ex scuole elementari). Il docente sarà Claudio Marcozzi, da oltre vent’anni insegnante di fotografia in corsi e workshop a tema, la cui professionalità è stata di recente riconosciuta con il Premio Scanno dei Fotografi.

I temi affrontati saranno il paesaggio, il ritratto e il reportage, entrando nella particolarità delle situazioni per capire come meglio renderle con immagini efficaci dal punto di vista tecnico, estetico o documentario. Particolare attenzione sarà dedicata alla composizione delle immagini con riferimenti alla psicologia della percezione visiva e alla storia dell’arte, argomento basilare perché dalla giusta disposizione degli elementi nel campo inquadrato dipende sempre il successo o meno di una fotografia.

Il corso è destinato a chiunque voglia migliorare il proprio modo di fare fotografia, indipendentemente dall’attrezzatura usata e dalle conoscenze acquisite, favorendo un approccio più consapevole ai soggetti e un livello di comunicazione che non si fermi alla semplice riproduzione di qualcosa ma riesca a trasmettere emozioni.

Per informazioni: www.fotocineclubfermo.it – claudio.marcozzi@libero.it

Intenzioni del corso

La fotografia sta avendo una diffusione che non si era mai vista prima, tutti hanno un mezzo per praticarla, ma spesso i risultati lasciano a desiderare, non soddisfano, come mai? Forse perché ci si affida troppo al mezzo, alla macchina, usandola come se fosse una fotocopiatrice: uno la “appoggia” sulla realtà e si aspetta di prenderne una copia uguale. E spesso sono delusioni.

La fotografia non è solo riproduzione di qualcosa, ma soprattutto interpretazione, quindi legata strettamente al gusto e alla cultura di chi la fa. Con questo corso cureremo in modo particolare l’educazione dello sguardo per imparare a concentrare l’attenzione sui nostri soggetti e non sui mezzi che usiamo, perché ad un bravo scrittore nessuno chiederà mai con che tipo di penna scrive.

Un corso per imparare a vedere, quindi, ad usare bene gli occhi e la testa perché chi non sa vedere può usare anche l’attrezzatura più sofisticata e costosa che esiste ma le sue immagini saranno sempre povere di senso e di significati.

Parleremo di immagini: come vederle, come costruirle, come catturarle, come leggerle, facendo tesoro delle esperienze dei grandi autori della Storia della Fotografia, perché anche la Fotografia ha i suoi classici che bisogna conoscere, da quella artistica a quella di documentazione.

Le tematiche principali saranno: il paesaggio (estetica e rilevamento documentario), il ritratto (non la semplice fotografia di una faccia, ma l’immagine di una persona) e il reportage (raccontare una storia), e si lavorerà cercando di imparare a cogliere l’essenza profonda dei luoghi, delle cose e delle persone.

Ogni incontro prevede una parte teorica con la proiezione di immagini sullo stesso argomento trattato, con ampio spazio per la discussione.

Sono previste tre uscite per le riprese e alla fine ci sarà una serata aperta al pubblico per la presentazione di un audiovisivo contenente la selezione delle fotografie scattate dai partecipanti.

Sede: Fotocineclub Fermo, contrada Girola (ex scuole elementari), www.fotocineclubfermo.it

Piano del corso e programma delle lezioni

1) Lunedì 26 gennaio

Nozioni base di tecnica ( macchine analogiche e digitali, compatte e reflex, obiettivi, accessori, casi critici di esposizione, mosso, sfocato, controluce).

Inquadratura e composizione dell’immagine: geometrie, linee, forme, volumi, superfici, colori, luci, prospettiva, dimensione aurea, psicologia della percezione visiva.

2) Lunedì 2 febbraio

Il paesaggio: documentazione ambientale e interpretazione creativa, lettura e indagine del territorio. Confronto tra pittori e fotografi.

3) Lunedì 9 febbraio

La luce nel paesaggio, durante la giornata e nel corso delle stagioni. Studio dei grandi autori.

Domenica 15 febbraio

Uscita per riprese di paesaggio (colline del fermano, monti Sibillini).

4) Lunedì 16 febbraio

Il ritratto: approccio psicologico, descrizione della personalità, stereotipi sulla fotogenia. Tecniche, figura ambientata, estetica, ritratto di bambini e gruppi.

5) Lunedì 23 febbraio

Il ritratto: studio e lettura critica dei grandi autori.

Domenica 1 marzo

Esercitazione pratica (ritratto in studio con luce artificiale e in esterni con luce naturale).

6) Lunedì 2 marzo

Reportage e fotografia di viaggio: città, architetture, gente, costumi, paesaggi, simboli. Dalla semplice foto ricordo all’indagine geo-antropologica. Reportage e racconto fotografico: organizzazione e pianificazione del lavoro, raccolta di informazioni su luoghi, fatti e persone, comportamento da tenere durante le riprese fotografiche.

7) Lunedì 9 marzo

Reportage, studio e lettura critica dei grandi autori.

Domenica 15 marzo

Uscita per riprese (reportage, destinazione da decidere insieme)

8) Lunedì 16 marzo

Selezione delle immagini, discussione, organizzazione di una sequenza o di una storia.

Data da stabilire: incontro conclusivo (aperto al pubblico). Presentazione dell’audiovisivo contenente le fotografie scattate durante il corso. Consegna attestati. Brindisi.

Quota di partecipazione: 150 euro da versare al momento dell’iscrizione.

Info: claudio.marcozzi@libero.it

Claudio Marcozzi: www.photoland.it