Percorsi Creativi – Corso di Fotografia

12071371_10205255887823267_2091150218_n corso_Fermo2015creatività

Sede: FOTOCINECLUB FERMO Contrada Girola Valtenna (ex Scuole Elementari)

Docente: Claudio Marcozzi

Non sono richieste conoscenze o attrezzature particolari, il corso è aperto a tutti e destinato a chi vuole migliorare le proprie capacità di interpretazione e gestione dei soggetti e degli argomenti da illustrare. La creatività non è un dono di natura, ma una pianta da coltivare e annaffiare continuamente con stimoli capaci di scatenare nuove opportunità di rappresentazione. Studieremo autori particolarmente creativi per prendere spunti da sviluppare individualmente, analizzeremo i metodi e le tecniche migliori per valorizzare, anche in modo trasgressivo, ogni soggetto, compresi quelli che mai ci sarebbe venuto in mente di dover fotografare. Il percorso creativo sarà favorito dal confronto reciproco e dagli stimoli forniti dal docente, nello spirito della ricerca comune mirata all’educazione degli occhi e soprattutto della mente. Gli argomenti delle lezioni sono scelti per favorire un allargamento dei propri orizzonti, ogni tema sarà affrontato dal punto di vista teorico, con il supporto di immagini d’archivio e l’analisi della tecnica più efficace per raggiungere il miglior risultato.

Dopo ogni lezione saranno assegnati esercizi leggeri da svolgere autonomamente nei giorni successivi e i risultati saranno discussi collettivamente. Sono previste due uscite per affrontare insieme un tema comune, in modo che la molteplicità degli sguardi favorisca la ricerca in progress. Un audiovisivo raccoglierà le migliori immagini realizzate durante il corso.

Presentazione del corso venerdì 9 ottobre, ore 21,30 – Fotocineclub Fermo, contrada Girola. Inizio corso lunedì 12 ottobre, ore 21,30. A seguire, ogni lunedì nella stessa sede e alla stessa ora per otto incontri in totale.
Serata conclusiva con la proiezione delle immagini dei partecipanti e consegna degli attestati: data da stabilire, considerato il tempo di lavoro per la realizzazione dell’audiovisivo.

Programma del corso

Lunedì 12 ottobre: Nozioni di estetica e composizione dell’immagine

Gestione di geometrie, linee, forme, volumi, superfici, colori, luci, prospettiva. Dimensione aurea, psicologia della percezione visiva di chi realizza, guarda o legge una fotografia. Elementi che non sono insignificanti e non possono essere inseriti a caso perché dalla loro corretta gestione dipende la forza di un’immagine.

Lunedì 19 ottobre: Studio di autori

La Storia della Fotografia è piena di menti illuminate che in diverse epoche hanno rivoluzionato il modo di vedere e di fotografare. Il loro lavoro è diventato fonte d’ispirazione per le generazioni successive di artisti, ma bisogna fare attenzione, si corre il rischio di essere solo dei replicanti. Ispirarsi va bene, ma poi bisogna trovare una propria strada.

Lunedì 26 ottobre: Cose trovate e cose inventate

Le cose trovate sono i soggetti o gli oggetti, visibili o meno, che sono alla portata dello sguardo di tutti, ognuno li vede, ma solo chi ha un occhio educato e l’attenzione vigile riesce a vederli in un certo modo. Solo chi è allenato riesce vedere anche cose che sono invisibili ai più e a mettere in relazione tra loro i vari elementi che popolano le scene che ci capita di attraversare.

Le cose inventate sono invece quelle che il fotografo registra solo dopo una regia particolare, quindi con un intervento diretto di creazione o di assemblaggio di vari elementi.
Se per le cose trovate basta solo l’intelligenza dello sguardo per quelle inventate è necessaria un’idea, un progetto da realizzare.

Lunedì 2 novembre: Ombre e silhouettes

Non un’ombra qualsiasi ma l’ombra che diventa soggetto autonomo può riuscire ad essere un elemento intrigante per un’immagine singola o per una serie di scatti adatti a raccontare una storia.

Domenica 8 novembre: Uscita

Lunedì 9 novembre: I riflessi

I riflessi possono anche essere un soggetto banale, colorato e attraente, ma tenuti con le redini giuste e piegati alle nostre idee danno luogo a risultati di sicuro effetto. Anche nel reportage.

Lunedì 16 novembre: Il mosso creativo

Le fotografie mosse per errore sono quasi sempre destinate ad essere scartate. Le fotografie mosse deliberatamente hanno invece miglior fortuna perché proprio il mosso aggiunge quel qualcosa che le fa diventare più immediate, più aggressive, più piene di pathos, o semplicemente pittoriche.

Lunedì 23 novembre: Open flash

Uso creativo del flash di giorno o di notte, per impadronirsi di una tecnica che consente di mettere in evidenza quello che ci interessa lasciando il resto nel vago e nell’indefinito.

Domenica 29 novembre: Uscita
Lunedì 30 novembre: Editing. Visione critica e discussione sulle immagini prodotte.

_____________________________

Quota di partecipazione: 150 euro (otto lezioni, due uscite, produzione dell’audiovisivo, attestato di partecipazione). L’iscrizione si può fare nella prima serata del corso. Sede: Fotocineclub Fermo, in contrada Girola, ex scuola elementare, ore 21,30.

“La bellezza artistica non è data da una cosa bella, ma da una bella riproduzione della cosa” (Kant)

borghi medievali: tesori da rivivere

 

image

In occasione della prima esposizione “Riabita” che avrà luogo al Fermo Forum dal 6 all’8 novembre 2015 viene indetto, in collaborazione con l’associazione “Fotocineclub Fermo” una mostra fotografica incentrata sulla valorizzazione del patrimonio architettonico e paesaggistico delle Marche, Umbria e Abruzzo.
Riabita affronta in maniera prioritaria il tema edilizio visto come opportunità per il restauro e la conservazione dei beni architettonici esistenti ed a rischio di degrado e di scomparsa.
Una mostra fotografica dedicata a questi aspetti può costituire una valida e propositiva integrazione di tutti i vari argomenti che verranno approfonditi con vari convegni ed affrontati dagli espositori attraverso l’offerta dei loro prodotti e servizi.
La Service Promotion sas, con sede in San Severino Marche, via Mazzini n. 7, ed Il Fotocineclub Fermo, con sede a Fermo in contrada Girola, d’ora in poi “organizzatori”, ritengono che le fotografie partecipanti al concorso debbano avere una doppia funzione:
di denuncia per le realtà trascurate ed in via di abbandono e di testimonianza positiva per quei borghi che invece si sono mossi o si stanno attivando per la loro rinascita.

Sperando di fare cosa gradita invitiamo tutti a partecipare e, per quanto possibile, di condividere l’evento.
Il direttivo del FCCF

 

Regolamento_Concorso_Fotografico

modulo_di_iscrizione